Come sapere se il tuo partner ti manipola

Scritto da Suggerimenti

come sapere se il tuo partner ti manipola

Trovare un partner è una buona cosa. Flirtare, incontrare persone, va bene. Ma devi sapere che il mondo è pieno di manipolatori. E devi proteggerti da loro.

Ci sono uomini e donne con una capacità cupa: la manipolazione. Riescono a rendere le persone i loro burattini. Parliamo di persone che possono avere molte caratteristiche, ma tendono a sembrare gentili e amichevoli.

Ecco di cosa si tratta.

In realtà sono egoisti e faranno qualsiasi cosa per raggiungere i loro obiettivi. Forse sa che ti piacciono gli animali domestici e te ne regala uno per fare in modo di fare sesso e poi se ti incontra fa finta di nulla.

Potrebbe farti sentire male per qualcosa che non hai nemmeno fatto. Sono persone tossiche e devi saperle identificare perché, normalmente, non si vedono arrivare.

Non è tutto oro quello che luccica

Una persona manipolatrice di solito parla molto bene, gira la frittata con una straordinaria abilità e ti inganna attraverso lo sfruttamento emotivo con l’intenzione di controllare e di avere benefici.

I risultati sono disastrosi. Ci sono casi in una relazione in cui una delle parti è completamente fedele e l’altra no, ma è l’infedele che si lamenta sempre quando viene a conoscenza che un amico in comune sta facendo la stessa cosa di lui. Questo fa capire al tuo partner che è diverso.

La sta manipolando.

Un manipolatore crea deliberatamente situazioni di squilibrio emotivo per sfruttare l’altra persona senza che ciò sia ovvio.

Non confondere con l’influenza

Le persone influenzano gli altri. Può essere un fatto positivo. Molte volte le azioni e i consigli degli altri ci fanno migliorare come persone.

(La comunità di Scopamici ha molto a che fare con questo, e ci conoscerai man mano).

Altre volte qualcuno può darti un cattivo consiglio senza voler farti del male. Questo è il motivo per cui non bisogna confondere questo tipo di persone con i manipolatori.

Un manipolatore emotivo usa l’altra persona e cancella la sua volontà senza che lei lo sappia.

Ricordo che una persona estremamente manipolatrice mi raccontò che, mentre era a letto, ogni volta aveva una spiacevole sorpresa: faceva cilecca.

Bene, questa persona ha fatto di tutto per far credere al suo amante che era colpa sua. Ma non solo, grazie alla compassione suscitata, otteneva un trattamento di favore più del normale.

Manipolazione, da manuale. Dai la colpa al tuo partner per un tuo problema e traine beneficio.

Alcuni esempi

Scopamici.com, il sito Web di contatti personali, numero uno in Italia, ha ben chiaro che i manipolatori devono essere smascherati.

Ecco gli strumenti che queste persone usano per manipolare, o meglio, ecco alcuni strumenti per smascherarli.

Ricatto emotivo

Ricatto emotivo

Il ricatto emotivo è una forma di manipolazione, un abuso emotivo. Può includere l’uso di:

  • Rabbia
  • Bullismo.
  • Minacce.
  • Vergogna.
  • Colpa.

Farti del male è un metodo per creare dubbi e farti sentire insicuro o insicura. Si può persino esprimere in una sorta di complimento:

“Sono sorpreso che tu, tra tutte le persone che ci sono in ufficio, ti riduci a fare quello!”

Uno stratagemma classico è quello di spaventarti con minacce, arrabbiature, accuse o terribili ammonimenti, come ad esempio: “Alla tua età nessuno ti amerà se te ne vai” o “Morirò senza di te”.

Quando qualcuno inizia a dirti queste cose, è ora di tagliare la relazione.

I ricattatori possono anche spaventarti con la rabbia, facendo in modo che tu metta da parte i tuoi bisogni e desideri. Se ciò non funziona, cambia improvvisamente in un umore più gentile.

Sarai così sollevato che ci saranno molte più possibilità di accettare ciò che ti chiede.

Questa “tecnica” è usata con abilità sorprendenti dai violenti. Prima danno una batosta al loro partner e poi piangono e chiedono perdono in un modo che sembra così sincero che confondono le loro vittime, arrivando persino all’autolesionismo.

Codipendente

I codipendenti parlano raramente in modo chiaro. Possono dire ciò che credono che gli altri vogliano sentirsi dire per andare d’accordo o essere amati, ma poi fanno quello che vogliono.

Sono molto difficili da identificare ed è per questo che dobbiamo tener conto di questa categoria quando si tratta di incontrare le persone. Se incontri qualche codipendente, hai un grosso problema.

È una forma di manipolazione passiva motivata più dalla paura piuttosto che dall’ostilità.

Invece di rispondere a una domanda che può portare a un confronto, sono evasivi, cambiano argomento o usano la colpa e il rifiuto per evitare di sbagliare.

Perché trovano molto difficile dire “no”, possono dire di sì, lamentandosi su quanto sarà difficile portare a termine quel “sì”.

Usano il fascino e l’adulazione e offrono favori, aiuto e regali per essere accettati e amati. La critica, il senso di colpa e la autocommiserazione sono usati per manipolare e ottenere quello che vogliono:

“Perché pensi solo a te stesso se ti aiuto sempre?” È un altro classico della manipolazione emotiva.

Agire come una vittima è un modo di manipolare con il senso di colpa.

le dipendenze

Ll’eccezione: le dipendenze

Le persone dipendenti da alcol o droghe negano, mentono e manipolano per proteggere la loro dipendenza.

Le persone dipendenti sono malati controllati dalle sostanze a cui sono assuefatti. A causa della loro dipendenza sono estremamente manipolatori.

Quindi la loro costante manipolazione non è ostilità né paura, ma in un certo senso, entrambe le cose allo stesso tempo.

Paura di non riuscire ad ottenere la propria dose. Ostilità se non la ottiene.

Bevo perché mi ferisci costantemente” è una manipolazione basata sul colpevolizzare la vittima.

Se hai rimorchiato una persona dipendente ad una sostanza legale o illegale, hai un problema. Se è il tuo partner, il problema è grande e gli atteggiamenti negativi non aiutano.

Contatta specialisti

Passivo-aggressivo

Il comportamento passivo-aggressivo può anche essere usato per manipolare. Quando, ad esempio, si ha problemi nella coppia a dire di no, accettare cose che non si vogliono e poi dimenticare ciò che si era concordato.

Altre soluzioni manipolative sono di fare le cose a metà o sollevare delle questioni proprio nel momento di realizzare qualcosa che, in realtà, non voleva fare.

Esempio classico: martedì pomeriggio, una coppia qualsiasi.

“Tesoro, domenica andiamo a cena con i miei genitori, ok?

-Certamente sì, nessun problema

Ma il problema apparirà solo la domenica mattina. La soluzione è di avere una scusa per non andare senza dare all’altra persona il tempo di reagire.

Un altro modo è “dimenticare” di proposito ciò che non si vuole fare lasciandolo al partner, come, ad esempio, “dimenticare” di fare le faccende domestiche.

Gaslighting

Si tratta di fare in modo che la persona dubiti di se stesso. Sia di ciò che sente, ciò che pensa e, anche nei casi più gravi, ciò che vede.

Il manipolatore mente, nasconde informazioni, stravolge la verità.

Una volta che ti ha manipolato completamente, sentirai che sei completamente dipendente da quella persona.

Un manipolatore nato inizierà subito dall’inizio, già dal corteggiamento. Può coprirti di complimenti e, subito dopo, criticare qualcosa del tuo aspetto.

L’abuso psicologico può sicuramente aumentare.

“All’inizio mi sembravi bellissima” – può poi dire- “ma ora hai qualche chilo di troppo”.

Il manipolatore mente deliberatamente, finge di non aver detto qualcosa, omette informazioni, distorce la verità e reinventa situazioni passate.

Una volta che ti ha completamente manipolato, sentirai che non puoi fidarti di te stesso e farai più affidamento su di lui o lei che sui tuoi sensi e la tua ragione.

Ti avrà sotto il suo controllo a suo vantaggio.

Superiorità intellettuale

Superiorità intellettuale

“Stai zitta, sciocca, non lo sai” è la frase tipica per far sentire inferiore qualcuno. Non è necessario che il manipolatore sappia davvero di cosa sta parlando. Ma sa sopraffare con dati falsi o reali il suo partner, in modo che si senta stupido.

Da lì tutte le tue opinioni non avranno alcun valore.

Come fare con un manipolatore?

Il primo passo è sapere con chi hai a che fare. I manipolatori conoscono i tuoi segreti! Le cose che ti causano gioia, tristezza, paura, ecc.

Studia le loro tattiche e impara a identificare le loro armi preferite.

Aumenta la tua autostima e rispetto per te stesso. Questa è la tua migliore difesa! Inoltre, impara a parlare chiaramente e imposta dei limiti.

Perché un articolo così nel blog di Scopamici?

Perché è un blog di relazioni personali che cerca di aiutare chi lo legge. Né più né meno. Cerchiamo, umilmente, di fornire informazioni utili che aiutino le persone a migliorare le loro relazioni.

Ma se tutto il resto fallisce, se credi che sia giunto il momento di incontrare persone aperte e liberali, senza problemi e senza vicende negative, Scopamici è nato proprio per questo.

Puoi cercare l’amore; certo, ci sono migliaia di persone che lo fanno nella nostra rete di relazioni personali, ma puoi anche cercare di avere incontri sessuali di una sola notte. Senza domande, senza problemi, senza legami e, naturalmente, senza manipolazioni.

Cosa stai aspettando? Unisciti alla più grande Scopamici community d’Italia gratuitamente!

Condividere è amare!

Riassunto
Come sapere se il tuo partner ti manipola
Titolo
Come sapere se il tuo partner ti manipola
Descrizione
Trovare un partner è una buona cosa. Flirtare, incontrare persone, va bene. Ma devi sapere che il mondo è pieno di manipolatori. E devi proteggerti da loro.
Autore
Copyright ©
Scopamici
Logo
shares